10 Consigli per l’illuminazione della cameretta

Come illuminare in modo corretto la cameretta?

Quando si progetta per i bambini è necessario porre particolare attenzione alla giusta illuminazione della cameretta.

L’ importanza di scegliere un arredamento e dei colori adeguati per la cameretta va di pari passo con la necessità di illuminarli correttamente, così come avviene per tutti gli altri ambienti della casa.

A differenza però della nostra camera da letto, che utilizziamo quasi esclusivamente solo la notte per dormire, la cameretta dei bambini è come un appartamento in miniatura nel quale coesistono aree per lo svolgimento di diverse attività che coprono l’intera giornata, dal gioco, alla lettura, alla ninna.

Ognuna di queste attività ha esigenze di luce ben diverse che è importante calibrare tenendo conto:

– dell’ illuminazione naturale della stanza;

– della variabilità della luce durante l’arco del giorno e delle stagioni;

– della possibilità di posizionare luci artificiali sia fisse che mobili, ad intensità standard o regolabili

– della necessità di oscurare fisicamente, quando necessario, la luce esterna con idonei schermi (tende, serrande…)

cameretta gioco per bambini con grafica montagne innevate

L’ illuminazione naturale della cameretta deve essere sempre privilegiata rispetto a quella artificiale

L’illuminazione naturale è sempre da preferirsi, quindi è fondamentale prima di tutto posizionare la cameretta nella parte più luminosa della casa per sfruttare al meglio la luce del sole durante tutto l’arco della giornata.

La luce del sole riporta immediatamente alla Natura, dona calore, positività ed energia fin dal risveglio.

Per i bambini la luce naturale è fondamentale per percepire il trascorrere del tempo e mantenere il contatto diretto con l’esterno.

Il Sole è, inoltre, capace di rendere la camera più confortevole e più salubre perché non alimenta muffe e acari.

cameretta studio per bambini con grafica montagne innevate

La funzione della luce nella cameretta dei bambini

La funzione principale della luce è illuminare per svelare forme e colori del mondo che ci circonda.

Una corretta illuminazione è in grado di rendere chiaro il contesto senza affaticare la vista sia in situazioni di visione a distanza sia di visione ravvicinata come nel caso della lettura e del disegno.

Inoltre, ha un ruolo importante anche di sicurezza perché permette di accorgersi di possibili pericoli o ostacoli.

Ma bisogna tener presente che la luce in una cameretta ha anche tante altre funzioni non meno importanti:

– creare calore: la luce del sole, ma anche quella artificiale, può generare sia un calore riscaldante per l’ambiente della stanza sia un calore visivo in base alla temperatura delle lampade

– mettere in risalto dettagli: una luce calibrata rende maggiormente visibili piccole decorazioni che una luce sbiadita tenderebbe ad appiattire e, se idoneamente studiata, può essere posta in modo tale da enfatizzare punti forti dell’arredamento.

– amplificare lo spazio: a parità di dimensioni, un ambiente luminoso risulta più ampio e arioso di uno poco illuminato

– favorire l’arte e la lettura: una luce vivace permette di leggere e colorare con spirito positivo e ispirato. La cameretta è infatti un luogo di creazione in tutto e per tutto come un piccolo studio di artista!

– donare rassicurazione e conforto: una stanza poco illuminata potrebbe creare inconsciamente uno stato di malessere e angoscia nel bambino, al contrario la giusta luminosità permette al bambino di distinguere i suoi punti di riferimento e trovare conforto negli oggetti a lui familiari.

A tal proposito, è importante non solo amplificare la luce ove possibile ma oscurarla all’occorrenza.

Ad esempio, mantenere una luminosità minore di sera per minimizzare gli stimoli visivi che potrebbero ostacolare il rituale della ninna e, invece, oscurare completamente la cameretta di notte per favorire il sonno tranquillo del bambino, mantenendo un piccolo riferimento luminoso che rassicuri i suoi piccoli risvegli notturni.

Inoltre, da non trascurare, la possibilità di creare un cantuccio più buio dove il bimbo può nascondersi in modo sicuro ed evadere per un momento dal mondo per entrare in uno spazio magico tutto suo (ad esempio una tenda) per leggere con una torcia o immaginare di essere in campeggio nel bosco!

10 consigli per la giusta illuminazione della cameretta

Tanti sono gli accorgimenti per creare un’illuminazione della cameretta corretta ed equilibrata.

In sintesi ecco 10 consigli da mettere in pratica:

1. Posizionare la cameretta nella parte più luminosa della casa per sfruttare al massimo la luce naturale

2. Determinare le diverse fonti di luce: una generale e altre puntuali

3. Posizionare gli arredi all’interno della camera in base alle attività che richiedono più o meno luminosità ( es scrivania vicino alla finestra)

4. Scegliere un colore per le pareti che contribuisca al maggiore o minore assorbimento di luce necessario

5. Individuare la giusta temperatura colore delle lampade per ottenere la giusta atmosfera

6. Mettere in sicurezza i corpi illuminanti: se grandi, da terra, assicurarsi che siano ben salde e non cadano, che gli interruttori e le prese non siano a portata di bambino, che i fili siano ben protetti, che non emettano eccessivo calore, ecc.

7. Scegliere schermi dal corretto potere oscurante: tende semitrasparenti per far entrare luce diffusa in tutta la stanza durante il giorno, tende opache, più pesanti per poter oscurare velocemente la stanza in caso di riposo

8. Creare angolini meno illuminati per fornire nascondigli appartati ma sicuri

9. Evitare soluzioni che creino effetti speciali stancanti o strane ombre serali che possono spaventare i più piccoli

10. Scegliere corpi lampada in sintonia con l’arredamento

Hai bisogno di creare una cameretta luminosa ed accogliente?

Scrivi a info@pawoodesign.com per un progetto personalizzato!

Scopri la Lampada Doudou con tecnologia Smart WiFi + Voice Control!