Design a misura di bambino

 

I primi esempi di arredi per bambini si perdono nella storia.

In particolare con l’avvento del design industriale e con le intuizioni Montessori, hanno assunto un significato sicuramente diverso rispetto al passato.
..da arredi fatti per contenere i bambini ad arredi per far esplodere il loro potenziale… anche dei piccolissimi.

Non è rivoluzionario tutto ciò?

La società in quel momento si è improvvisamente accorta dei bambini.
I bambini hanno cominciato ad avere i loro spazi ma non solo… in quegli spazi potevano muoversi senza bisogno dei genitori. Anche i più piccoli.

 

RIVOLUZIONE!

 

Un’ ATTENZIONE al bambino come individuo, riconosciuto degno finalmente della sua individualità.

Tuttavia il concetto di “a misura di bambino” non era ancora così a portata di tutti i genitori come è oggi.
Era riservato ad alcuni ambiti scolastici e a singoli arredi in talune realtà familiari. Coinvolgeva i bambini più grandi e quasi mai quelli under 3 e difficilmente con attenzione a 360° per tutta la cameretta.

 

Ma cosa rende il design “a misura di bambino” secondo PAWOO?

 

  • Arredi progettati per facilitare l’utilizzo in modo autonomo senza l’aiuto del genitore;
  • La sicurezza dello spazio, degli arredi e degli oggetti presenti affinchè nulla risulti potenzialmente pericoloso;
  • La logica di disposizione degli oggetti creata in base al reale uso che ne può fare il bambino;
  • L’uso di materiali di alta qualità, senza presenza di sostanze nocive;
  • L’armonia formale d’insieme perché l’ambiente non sia solo funzionale ma anche esteticamente piacevole per favorire la creatività.

E voi? Avevate da piccoli un oggetto, un arredo che sentivate a vostra misura?
E la stanza dei vostri bimbi è a loro misura?